giovedì 28 aprile 2016

Ex Cava Bertonasso di Avigliana VARIANTE / ZERO / BOCIA / A (ALPINI 4°BTG. SUSA)


Era il 1980 quando Gian Carlo Grassi descriveva la cava di pietra di Avigliana come un ottimo punto per la realizzazione di una palestra di roccia.
La vicinanza a Torino, la posizione logistica e la struttura stessa della cava l'hanno resa un centro di riferimento importante per tutti gli appassionati di arrampicata su falesia.
Agli inizi degli anni 2000 la cava è stata riaperta grazie ai contributi del C.A.I. e del Comune di Avigliana ed attrezzata con numerose vie per tutti i livelli.

Per saperne di più
http://www.altox.it/ValsusaFalesie/avigliana_cava.htm

La falesia si trova tra le abitazioni di Via IV Novembre, non lontano dalla stazione ferroviaria (altro punto a favore per chi non potesse raggiungere la parete in auto) ed è protetta dall'ingresso di animali selvatici da un piccolo cancello.
L'esposizione a sud attira molto calore solare e quindi la parete è sconsigliata nelle torride giornate estive.

Tutte le vie sono monotiri con un'altezza che varia tra i 15 ed i 13 metri di altezza.
Colgo l'occasione per ringraziare Amelia, Enrica, Paolo, Riccardo e Simone per la condivisione di questa giornata in falesia.









VARIANTE 4
È la prima via che si trova all'estrema sinistra della falesia.
Il primo spit  si raggiunge comodamente grazie a dei tagli obliqui sulla roccia e a un gradino naturale, comodo per i piedi.
I rinvii successivi seguono una linea idealmente dritta lungo una parete liscia a sinistra e con un comodo spigolo a destra, fino al raggiungimento di un'ampia terrazza. Gli ultimi spit e la catena attrezzata con moschettone richiedono un po' di abilità in più per via della parete più liscia, si può utilizzare uno spigolo al limite della parete a sinistra oppure deviare a destra verso un cambio di inclinazione più agevole.

ZERO 5
La partenza di questa via ha due diedri comodi: uno marcato di giallo ed uno più a destra vicino agli spit. entrambi sono molto comodi da usare per raggiungere una faglia dopo la quale si prosegue in appoggiata restando vicini alla precedente via sulla sinistra.
Verso la fine della via si incontra un ampio terrazzo naturale e poi un diedro stretto di circa 5 metri di lunghezza sulla cui parte alta è situata la sosta.
Una via che lascia molta libertà di movimento e che fornisce numerose diverse possibilità di soluzione. Molto divertente.

BOCIA 3
Si tratta della terza via da sinistra di tutta la parete. una via molto semplice che segue un diedro poco inclinato e con ampie prese per le mani. Semplice ed intuitiva.

A (ALPINI 4° BTG SUSA) 3
Come per la precedente via il livello di difficoltà basso permette ai neofiti di familiarizzare con il movimento, la progressione e l'equilibrio.
La salita è agevolata anche da una linea gialla marcata sulla parete che suggerisce il passaggio più comodo da seguire.
Il primo spit è comodo da raggiungere grazie anche ad un davanzale per i piedi largo più di quindici centimetri. Spostarsi poi leggermente a destra per sfruttare gli appoggi di un gradino e di una faglia per le mani. Si segue l'incavo nella roccia lungo la linea gialla e dopo il nono spit si trova una successione di terrazzini.
La catena è raggiungibile grazie ad alcune comode prese sulla destra.


Per leggere le recensioni di altre vie selezionare il link

Regolamento per l'utilizzo della palestra di roccia di Avigliana
Con riferimento alla delibera della Giunta Comunale n° 8 del 22 Gennaio 2009 e del protocollo d'intesa fra Comune di Avigliana e Sottosezione di Avigliana del CAI si rende noto che l'utilizzo della palestra di roccia della "ex Cava Bertonasso" è subentrata all'osservazione delle seguenti norme:

  1. È obbligatorio l'uso di attrezzatura adeguata all'arrampicata tale da garantire la sicurezza della progressione: casco, imbragatura, corda, moschettoni, rinvii e strumenti di assicurazione del compagno.
  2. Sono vietate le seguenti attività:
    - L'arrampicata senza adeguate norme di sicurezza
    -L'utilizzo o la frequentazione del sito in ore notturne
    -L'accensione di fuochi o barbecue
    -Il campeggio
    -Gli schiamazzi in qualsiasi ora
    -L'abbandono di rifiuti
    -L'ingresso al sito di qualsiasi veicolo a motore fatta eccezione per i mezzi di soccorso, antincendio e comunali
  3. I minori devono esser accompagnati.
  4. Per evitare sovraffollamento l'eventuale utilizzo da parte di corsi d'arrampicata deve esser concordato con la sottosezione del CAI di Avigliana.
  5. Non è consentita altra chiodatura oltre a quella già esistente, ogni chiodatura supplementare (chiodi in fessura, resinati, ad espansione, catene e soste supplementari) deve essere autorizzata dalla sottosezione del CAI di Avigliana.
  6. Nonostante l'attrezzatura della Palestra sia stata eseguita con mezzi e con criteri a regola d'arte la pratica dell'arrampicata comporta dei rischi oggettivi e soggettivi pertanto la sottosezione del CAI e l'amministrazione Comunale di Avigliana declinao ogni responsabilità.















Nessun commento:

Posta un commento